Archivio della categoria “On the road”

Una costa aspra, romantica e dolce allo stesso tempo ed un entroterra affascinante, ricco di storie ed emozioni. Talmente bella che un emiro avrebbe messo gli occhi su un pezzo di quest’isola, su quella Costa Smeralda che ha accolto a braccia aperte, estate dopo estate, super-yacht, billionares, paparazzi e paparazzati. Vedremo come andrà a finire l’affaire, se il miliardario Tom Barrack cederà alle lusinghe arabe, e se la creazione del Principe Karim Aga Khan, nata negli anni 60, verrà annessa al Qatar.

Ma non è questa la Sardegna in cui vogliamo immergerci, quella più patinata e da copertina, e forse più inflazionata, bensì quella parte di isola che trasuda storia, natura e tradizione da tutti i pori, ma anche sapori intensi, aromi e profumi che sanno offrire esperienze autentiche, legate alla cultura di un popolo colto e ospitale, che racconta il suo territorio attraverso prodotti unici.

E questo spicchio di Sardegna è il Sulcis Iglesiente. Qui c’è tutto quello che ti aspetti: dal mare turchese alle spiagge candide, dalla storia alle tradizioni al vero spettacolo della natura, a percorsi di scoperta e degustazione dei vini di questo lembo di terra e alle visite ai vigneti e alle cantine. Sapevate che proprio qui si origina il Carignano doc?

In queste terre una delle prime colture apparse fu probabilmente quella della vite che, grazie alla particolarità della terra argillosa e sabbiosa, permette ancora oggi di produrre uve eccellenti. È appunto il caso del Carignano del Sulcis, vino rosso dal colore rubino scuro tendente al granato che ha ottenuto la certificazione Doc nel 1977, i cui vigneti baciati dal sole si caratterizzano per la resistenza ai venti di mare ricchi di salsedine e alla fillossera, il cui gusto ricorda sentori di prugna cotta, frutta secca e marasche e si sposa con i sapori forti e decisi dei prodotti locali (dal famoso olio, al tonno carlofortino, al pecorino, al carciofo e ai mieli).

A lui è dedicata la Strada del Vino Carignano del Sulcis Iglesiente che attraversa l’interno fino al mare con itinerari che comprendono visite alle cantine e alle aziende vitivinicole e agricole, ma anche alle enoteche, ai musei, ai siti di interesse archeologico e agli antichi borghi dei comuni di produzione di quest’uva (Calasetta, Carbonia, Carloforte, Giba, Masainas, Narcao, Nuxis, Perdaxius, Piscinas, Portoscuso, San Giovanni Suergiu, Santadi, Sant’Anna Arresi, Sant’ Antioco, Tratalias e Villaperuccio), da vivere lentamente e gustando questo rosso che racconta profumi, valori, tradizione e cultura di una terra antica e genuina ed i sapori autentici di un’eccellente tradizione culinaria.

Chi ama l’avventura può trascorrere dei week-end “energy”, a cavallo tra dune e vigneti, nell’area del Golfo di Palmas, teatro nel 1323 dell’invasione degli aragonesi finalizzata alla conquista di Villa di Chiesa (a Iglesias). Oppure si possono ripercorrere le antiche rotte delle tonnare, solcando i mari del Sulcis a bordo di un caicco.

Per moderni pirati con una passione enologica mai sopita. Qui è il vento a dettare le regole e a trasformare il mare in un palcoscenico ideale per una settimana tra cielo, terra e mare.

La “Strada del Carignano del Sulcis” è piena zeppa di cantine tra cui scegliere.

Si può creare un itinerario che le comprende tutte, oppure si può organizzare la visita in base al tempo a disposizione. La Cantina Sardus Pater a Sant’Antioco, per esempio, dal 1955, su una superficie di 250 ettari, lavora i vigneti a piede franco producendo la DOC “Carignano del Sulcis”. Ogni bottiglia è frutto della sapiente selezione delle uve, di una vinificazione effettuata secondo antiche regole e moderne tecniche. Se volete ritrovarvi invece tra eleganti barrique di rovere francese la Cantina Santadi a Santadi produce dei grandi vini rossi che hanno il potere di racchiudere tutti i profumi della Sardegna.

Come il “Rocca Rubia”, rosso rubino quasi impenetrabile che emana intense note fruttate di more, mirtilli, vaniglia, mirto, cuoio e liquirizia, o il principe dei vini Rossi, il “Terre Brune” di grande stile, complessità e longevità. Dal sapore più moderno la Cantina Mesa a Sant’Anna Arresi: cantina moderna gestita da Gavino Sanna, 50 ettari di vigneto dove degustare “Buio”, il Carignano del Sulcis nato nei pressi di Porto Pino e il barricato “Buio Buio”.

Un tempio del vino con un’immagine unica: bottiglie scure di vetro pesante, etichette minimaliste monocolore e il nome del vino contornato da una rivisitazione degli arazzi tradizionali della Sardegna, in etichetta e contro etichetta.

Nasce infine dalle sabbiose colline che si estendono dal litorale di Porto Pino, fino a Calasetta, passando per Giba e Sant’Antioco la Cantina 6 Mura. Il nome è l’assioma di “Su de Is Muras”, area protetta dell’iglesiente che si raccoglie attorno a Giba. Viene prodotto un vino con una forte connotazione, di cui conserva, in un bouquet raffinato e al contempo avvolgente, il profumo dei venti salmastri che si alternano alla durezza del maestrale e la sapidità del sale ammorbidita dalla dolcezza/rotondità della
macchia mediterranea.

[ tratto da www.winewomenwant.it ]

Comments 519 Commenti »

E’ prevista per sabato prossimo, 15 ottobre 2011, un’escursione guidata all’interno dell’Oasi della LIPU dell’Isola di San Pietro. A guidare i partecipanti durante la suggestiva escursione sara’ Giovanni Paulis, accompagnatore e guida ambientale escursionistica, nonché esperto fotografo. Durante l’escursione di Carloforte, che si protrarrà per l’intera giornata, si osserverà il caratteristico paesaggio fatto di natura…

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
www.plutosport.it


Vacanze da sogno! solo su TUI.it

Comments 8 Commenti »

Si svolgera’ domenica prossima, 9 ottobre 2011, la suggestiva escursione nell’affascinante Sud Ovest della Sardegna. Un appuntamento da non perdere per gli amanti del trekking e della natura incontaminata. L’itinerario previsto da questa bella escursione portera’ i partecipanti alla scoperta della cosidetta “rotta dei tonni” di Capo Altano, tra Gonnesa e Portoscuso, nel Sulcis Iglesiente, da cui potrete ammirare anche il meraviglioso Pan di Zucchero. Vediamo il programma della giornata…

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

http://mw2.google.com/mw-panoramio/photos/medium/49358708.jpg

Comments 45 Commenti »

Tre localita’ della Sardegna sono state ufficialmente riconosciute come destinazioni turistiche europee d’eccellenza dal concorso comunitario del progetto “Eden”. La nostra Isola e’ stata la principale protagonista a Roma in occasione dell’assegnazione dei premi di questo concorso giunto alla quinta edizione, incentrato per l’anno 2011 sul tema “Turismo e riconversione dei siti”. Volete sapere quali sono le tre bellissime località sarde che hanno vinto? Scopritelo subito…

LEGGETE L’ARTICOLO COMPLETO



300 x 250

Comments 1 Commento »

“Pedalando sui Colli” a Sant’Antioco

http://1.bp.blogspot.com/_JJyj5kqM93Y/TVGo-PVB5bI/AAAAAAAAIyk/wkyXkkc5_NU/s400/PEDALANDO%2BSUI%2BCOLLI%2B2011.jpgTorna anche quest’anno l’appuntamento con la ormai classica escursione non agonistica in mountain bike “Pedalando sui Colli”, che si svolge annualmente sulla splendida Isola di Sant’Antioco (provincia Carbonia-Iglesias). Questa manifestazione per gli amanti della mountain bike e delle escursioni, organizzata ogni anno dall’Associazione Sportiva “I Due Leoni Isola di Sant’Antioco”, giunge alla quarta edizione e ha visto aumentare costantemente il numero dei partecipanti. Quest’anno l’appuntamento e’ per il 3 Aprile, con partenza dal Lungomare di Sant’Antioco.

PUNTO DI RITROVO
Sant’Antioco (CI) – Porticciolo Turistico – Lungomare “Caduti di Nassyria”

ore 8.30 – iscrizioni
ore 10 – partenza
ore 13 – arrivo
ore 13.30 – pranzo presso il Porticciolo Turistico

QUOTE DI PARTECIPAZIONE
5 € – escursione bikers comprensiva di assistenza medica e tecnica lungo il percorso, punti ristoro (liquidi + zucchero), gadget
10 € – quota partecipazione pranzo per i bikers
15 € – quota partecipazione pranzo per accompagnatori

Per tutte le informazioni e le adesioni collegatevi al sito internet dell’Associazione Sportiva “I Due Leoni Isola di Sant’Antioco”: http://dueleoni.blogspot.com

(fonte www.sardegnablog.it)

Risparmia acquistando online! Clicca Qui!


Comments 4 Commenti »

Nuova iniziativa editoriale di Fluminimaggiore.org che dopo anni di escursioni e ricerca sul territorio, migliaia e migliaia di punti georeferenziati, ha costruito la mappa di sentieri più completa in circolazione della Sardegna del Sud Ovest, dall’Iglesiente al Massiccio del Linas, da Gonnesa, Iglesias e Villamassargia a Sud fino a Domusnovas, Gonnosfanadiga e Fluminimaggiore risalendo da Est verso Nord.

Sono 32 i percorsi recensiti in modo estremamente dettagliato, ce ne sono per tutti i gusti, presentati in due belle cartine e guide che sono state strutturate sulle esigenze degli amanti del trekking e della mountain bike. Inoltre e’ segnalato proprio tutto: dalle fonti, ai nuraghi, alle chiese campestri, alle grotte, alle miniere, ad altri tipi di siti. Insoma un lavoro davvero completo e consigliato a tutti, soprattutto agli amanti delle escursioni.

Il prezzo inoltre è molto conveniente: per i patiti delle passeggiate all’aria aperta e della mountain bike sono guide veramente da non perdere. La carta misura 100 x 120 cm aperta, 19,5 x 24,5 cm chiusa. Per ogni itinerario è presente una scheda tecnica e descrittiva in italiano e inglese, lunghezza dei tracciati, quote altimetriche, località di partenza e arrivo dei percorsi, punti di interesse, immagini, informazioni generali e specifiche sul territorio, ecc.  INFO: Lino Cianciotto – 347 6757476 – INFO SU FACEBOOK

http://sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash1/hs552.ash1/32223_1272042731510_1543164586_563950_8156498_n.jpg http://sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash1/hs552.ash1/32223_1272042931515_1543164586_563951_308858_n.jpg

Comments 51 Commenti »

Tra le mosse il recupero e la messa in rete di numerosi siti e luoghi minerari

Tra i progetti che l’Stl Sulcis Iglesiente intende sviluppare nel corso dei prossimi tre anni vi è l’ingresso nel circuito della “Rotta dei Fenici”, itinerario della “interculturalità mediterranea” riconosciuto dal Consiglio d’Europa che, attraversando 18 Paesi del Mediterraneo e oltre 80 città di origine e cultura fenicio-punica in tre diversi continenti, porta alla scoperta di siti archeologici, etno-antropologici naturali e permette lo scambio culturale tra i popoli e i paesi del Mediterraneo.

Tra i progetti c’è anche il recupero e la messa in rete di numerosi siti e luoghi minerari, dai porti turistici realizzati nel periodo minerario per lo sbarco e l’imbarco del minerale distribuiti lungo la costa del Sulcis Iglesiente, alle chiesette minerarie che potrebbero entrare a far parte di itinerari a carattere religioso fino alla realizzazione di piste e percorsi ciclabili laddove passano le antiche ferrovie minerarie che si intersecano in tutto il territorio del Sulcis Iglesiente. Non ultimo il complesso progetto di realizzazione della nuova cartellonistica turistica su tutto il territorio provinciale, per connotare e rendere più accessibili e fruibili tutte le attrattive turistiche della Provincia. La Provincia di Carbonia Iglesias e l’Stl Sulcis Iglesiente hanno previsto tre serate nelle città di Torino, Milano e Roma durante le quali, grazie anche alla collaborazione delle cantine vitivinicole che fanno parte della Strada del Carignano del Sulcis e della Camera di Commercio, si intende promuovere la destinazione attraverso la tradizione enogastronomica.   (fonte GuidaViaggi.it)

bandos_468x60.gif

Comments 286 Commenti »

http://sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc3/hs463.snc3/25452_104151436294387_100000985944797_34412_4926904_n.jpgLa Sardegna non è solo estate. La Sardegna è un’isola bella tutto l’anno, ricca di luoghi, itinerari e profumi che nelle altre stagioni restano meravigliosi e unici. E anche il Sulcis Iglesiente è un universo da scoprire tutto l’anno, fatto di tanti posti da scoprire, tante cose da vedere,  tanti eventi e un’atmosfera che anche nel periodo delle feste di fine anno regala emozioni e momenti indimenticabili.

Perchè allora non passare le feste natalizie e il Capodanno nel Sulcis Iglesiente?

Un modo differente per visitare il sud ovest della Sardegna in un periodo in cui il territorio si riveste di nuova vita e nuovi colori. Conoscere sapori e tradizioni di una delle terre più antiche d’Italia, vivere gli eventi di Capodanno e ammirare tutte le meraviglie di un mare unico al mondo.

Siete amanti del mare? Potrete passare una giornata diversa, accompagnata dai prodotti e dalla cucina tipica sarda, a base di pesce appena pescato e gustato direttamente a bordo di una bella motobarca, in compagnia degli amici della Pescaturismo Valentina…un vero acquaturismo con contorno di pesce fresco. Partendo dal porticciolo turistico “Solkimar” di Sant’Antioco, potrete fare il giro delle isole del meraviglioso arcipelago del Sulcis, una splendida escursione lungo le coste e le spiagge più suggestive della zona. A bordo dell’imbarcazione, dotata di comfort, troverete amicizia, atmosfera natalizia, divertimento e tanta allegria. Durante la preparazione del gustoso ed abbondante pranzo, potrete volendo anche farvi il bagno o pescare a “bolentino”, fornito sull’imbarcazione e assistere alla pesca. Una giornata davvero unica, che nel periodo di fine anno ha un fascino diverso e molto particolare e suggestivo.

Gli amici della Pescaturismo Valentina appartengono ad una rete di turismo eco-solidale che promuove l’ospitalità in famiglia, la valorizzazione dei prodotti biologici e dei manufatti artigianali dell’archeologia industriale.

E allora che aspettate? Terminate bene il 2010 e iniziate nel modo migliore il nuovo anno vivendo tante esperienze uniche in Sardegna. Prenotate subito le vostre vacanze di fine anno nel Sulcis Iglesiente e la vostra giornata con gli amici della Pescaturismo Valentina.

Pescaturismo Valentina

Comments 61 Commenti »

Lightning Bolt Italia presenta il “Lightning Bolt Minitour 2010″

Il tour avrà luogo in due dei piu’ suggestivi spot italiani: la spiaggia di Buggerru e quella di Portixeddu, entrambi situati nel cuore del Sulcis Iglesiente sardo. Una schiera di trentadue atleti si sfideranno in due tappe per aggiudicarsi il montepremi finale di 550,00 euro e una fantastica tavola retro’ Lightning Bolt.
Con questa nuova manifestazione il brand conferma il suo massiccio impegno durante quest’anno nel contribuire alla crescita del surf in Sardegna ed in Italia.
Per info e iscrizioni buggerrusurfclub@yahoo.com
(da www.surfcorner.it)

Comments 126 Commenti »

Appuntamento da non perdere sabato prossimo, 13 settembre, per gli amanti delle escursioni e del trekking. E’ infatti in programma una bella escursione alla “Vecchia ferrovia del Sulcis”, attraverso un lungo sentiero che permetterà ai partecipanti di ripercorrere, in parte, il vecchio tracciato ferroviario che da Siliqua arrivava fino a Calasetta attraversando maestosi ponti, gallerie, abitazioni abbandonate. Un percorso che si presenta particolarmente suggestivo in questo periodo piovoso e invernale. Un’escursione davvero da non perdere!

Queste sono le caratteristiche dell’escursione:

Durata Percorso: Ore 4 circa a/r. Località: Montana. Indice di difficoltà: Semplice. Segnaletica: Assente. Interesse: Storico, Floristico e Paesaggistico. Pranzo: al sacco. Percorso: In auto: asfalto Km 5 ; a piedi: sentiero Km 10 (A/R). Flora: lungo il percorso si trovano tutte le specie della macchia mediterranea bassa, sughere, lecci, ginepri, alaterno oleandri ecc. Fauna: Principalmente avvistabili varie specie di volatili. Consigli: Munirsi di scarpe da trekking o da tennis, acqua e cappellino per le giornate calde.

Il ritrovo per la partenza è previsto presso il Castello di Acquafredda a Siliqua (S.S. 293 Km 35 ) alle ore 9:00. E’ necessario prenotare almeno con un giorno di anticipo. Il costo di partecipazione è disoli 8 €

Per prenotare e ulteriori informazioni: tel 3491564023 – 3497428014. Email: antarias@tiscali.it

Comments 251 Commenti »

Sabato e domenica suggestivo appuntamento per gli amanti del trekking e dell’equitazione, si terrà infatti il 3° Trekking a cavallo “Isola di Sant’Antioco”. Una bella iniziativa, organizzato dai centri equestri della zona, che consentirà ai partecipanti di scoprire la bella isola sulcitanae i suoi incantevoli paesaggi da una prospettiva differente, una bella esperienza di due giorni per vedere a cavallo la bellezza delle coste e del territorio nuragico. 

Appuntamento sabato mattina alle 8.30 sul lungomare Silvio Olla della cittadina lagunare. Prima tappa dal paese fino alla località Triga, nel primo pomeriggio la comitiva raggiungerà la costa di Calalunga per poi proseguire verso la piana di Canai. Domenica mattina si partirà dalla località Su Fraitzu, poi i cavalieri arriveranno fino alla costa di Calasetta, passando per la località Mangiabarche, il Nido dei Passeri e le spiagge sino alla frazione di Cussorgia. Questo a grandi linea il percorso che si snoderà nei due giorni di trekking, davvero una bella scampagnata che soddisferà anche i cavallerizzi più esigenti. Tra i cavalieri quest’anno ci sarà anche l’attore e fantino Michael Cadeddu (tra i protagonisti della fiction RAI “Un medico in famiglia”). Un’esperienza a contatto con la Natura e fra amici.

L’organizzazione logistica sarà curata dall’agriturismo Sa Ruscitta, presso cui sarà pssibile usufruire del posto tenda con servizi igienici, doccia e prima colazione. Sono disponibili anche camere doppie, triple e quadruple in B&B.

Per info e prenotazioni

340 0061156 – 347 7145545 maneggio Coquaddus Fabrizio e Alessandro Matta
346 3945476 maneggio S’Arcireddu di Gaviano Giuseppe
348 6715853 maneggio Cavalieri Antiochensi di Cannavà Enrico
328 7615002 328 7487983 Agriturismo Sa Ruscitta

BANNER Tuttosantantioco

Comments 7 Commenti »

GONNESA

Abitanti: 5.169 – Altitudine: 42 m slm – Superficie: kmq 47,45

Borgo antico e ricco di tradizioni, Gonnesa fu abitato fin dall’epoca nuragica. Offre mare e spiagge incontaminate di rara bellezza ed un’interessantissima flora e fauna, importanti siti archeologici come il complesso nuragico di Seruci, tra i più estesi dell’isola. Di particolare interesse, la Grotta di Santa Barbara all’interno della miniera di San Giovanni, unica al mondo per le bellissime pareti interamente rivestite di cristalli di barite bruno scuro, ed i siti minerari dimessi, come il villaggio minerario Normann presso la Miniera di San Giovanni.

GALLERIA FOTOGRAFICA

Leggi gli articoli sul comune
Numeri utili

(FONTE: www.sulcisiglesiente.eu – “copyright Sulcis Iglesiente”; “Archivio Foto – Sulcis Iglesiente”)

Destinations: BUGGERRU Destinations: BUGGERRU Destinations: BUGGERRU bandiera-spagna

Comments 2 Commenti »

La Pasquetta si avvicina e quindi è già tempo di organizzare le uscite fuori porta del lunedì dell’Angelo. Oggi vi proponiamo alcune “Pasquette” da trascorrere nel Sulcis Iglesiente:

PASQUETTA TRA I VILLAGGI MINERARI ABBANDONATI DEL SULCIS-IGLESIENTE


AA!Partenza da Carbonia alle Ore 8.15  – Villaggio minerario di Sedda Modditzis – Pozzo di Santa Barbara – Villaggio minerariodi Orbai – Arrivo al Villaggio minerario di Rosas – Pranzo in ristorante alla miniera di Rosas – Visita della miniera di Rosas – Rientro a Carbonia

Prezzo : 50 € a persona, incluso pranzo in ristorante e trasporto in fuoristrada. Le prenotazioni scadono il 31/03/2010

Prenotazioni : SULCIS EXPLORER
Via Gramsci n°199 (1°piano) – Carbonia (CI)
Tel. 0781/660428 – Cell. 346/8442134
www.sulcisexplorer.it – info@sulcisexplorer.it

PASQUETTA A SANT’ANTIOCO

La gita consiste in un’uscita in barca che permetterà ai partecipanti di mettersi in contatto col mondo della vela e di socializzare con la vita di bordo. E’ una gita rilassante dove si vedranno posti incantevoli e godere il sole comodamente sdraiati a prua sui cuscini prendisole. Il vento favorevole ci permetterà di andare anche a vela, dove il solo rumore percepibile sarà quello del mormorio del mare sullo scafo.
Chi vorrà potrà partecipare alle manovre di bordo.
Per l’occasione gusterete uno speciale menù cucinato a bordo che comprenderà antipasti misti terra mare, un primo a base di pesce, frutta e bevande. Partenza dal Porto Turistico di Sant’Antioco per le h. 10:00/10:30, rientro previsto per le h. 17:30/18:00

OFFERTA TUTTO COMPRESO: € 50 a persona (minimo 10 persone, massimo 18)

INFO E PRENOTAZIONI: www.sardiniasailing.com – info@sardiniasailing.com – 333 3367448 / 348 4898571

AA1

Comments 108 Commenti »

If you love trekking, mountain biking, birdwatching, climbing or cycling, don’t miss your appointment with Sulcis Iglesiente.
If you love trekking, mountain biking, birdwatching, climbing or cycling, it’s very likely that you already know Sardinia – nowadays an ideal destination for many types of sport. What perhaps you don’t yet know is that Sulcis Iglesiente offers active holidays, a wealth of uncontaminated landscapes, from the coast to the hinterlands, and itineraries which are not well known, but worth discovering, and which can be experienced in many ways: on foot, by bicycle, mountain bike, on horseback, motorbike, in off-road vehicles, and all year round.
In Iglesiente, for example, a trip to the rural village of Sant’Angelo takes you via a cartroad firstly to the building where Modigliani lived at Grugua, and then to the evocative Cala Domestica, after having crossed different landscapes with thick copses and deep canyons. Just as evocative, the route takes you along the waterfront at Buggerru on the Canal Grande of Masua, characterised by high calcareous cliffs. At Fluminimaggiore you can combine archaeology with speleology by following the route which leads from the Punic-Roman temple at Antas to the cave at Su Mannau.

Experience nature by all means  - Sulcis Iglesiente

 

Experience nature by all means  - Sulcis Iglesiente

Unforgettable walks are also to be found in the Linas-Marganai massif, where you can venture amongst the rich vegetation along paths once walked by miners and charcoal-burners, or follow mysterious tracks on the works inherited from the former Decauvilles, narrow-gauge railways along which the mining wagons used to pass.
In lower Sulcis, trekkers can discover a further paradise at Santadi, between the woods of Pantaleo and Gutturu Mannu, thought to be the most extensive forest of indigenous species around the Mediterranean. During the spring, the public walk “Incontro con la natura” (Meeting Nature) takes place here.
Keen climbers will be spoilt for choice: caves and valleys at San Giovanni (Domusnovas), Mount San Giovanni (Gonnesa), Masua and Pan di Zucchero (Iglesias), Lisandru and Gutturu Cardaxius (Buggerru), Pilocca and Gutturu Pala (Fluminimaggiore) are only a selection of suitable sites for climbing. White cliffs which emerge from the woods, or from the sea: you will always find some stone suitable for any weather conditions.
Opportunities also abound for mountain bikers: on Marganai, woods frame the villages and mines, at the same time ensuring fun and exercise thanks to the differences in altitude and the good roads.
Pedalling around Fluminimaggiore gives you the opportunity to see the spring at Pubusinu and further on, the imposing mining sites at Su Zurfuru. At Buggerru there is a breathtaking view into the depths of the gorge Gutturu Cardaxius, which can be traversed on horseback. For a rest you can catch the old train which runs through the Galleria Henry: a one-kilometre long tunnel which from time to time opens out onto the sea through large “windows”. An unforgettable experience. The tracks which lead from Domusnovas to Piscina Irgas and Oridda give you opportunity to contemplate the landscape with its wealth of carsican caves, calcareous walls and mining settlements. Further south, on the island of San Pietro, cyclists can follow the coast along the cliffs or cross the interior from one spot to another.
At Villamassargia you absolutely must visit the picturesque Ortu Mannu: an ancient olive tree planted in the Middle Ages. Adventures are certain also for horseriders, who can explore these places on horseback thanks to the numerous stables in the area. The scenery changes from thick woods at Marganai – Oridda to the bare landscapes along the coast between Fontanamare (Gonnesa) and Cala Domestica (Buggerru), where the winds shape the rocks and thin out the bushes.
A change of scenery to the wetlands and the coastline of lower Sulcis, where in addition to sport, nature lovers can birdwatch. Porto Botte (Giba), Portopino (Sant’Anna Arresi), Salina and Capo Sandalo (Carloforte), Saline di Sant’Antioco and San Giovanni Suergiu, Stagno di Sa masa (Gonnesa) and laguna di Bau Cerbus (Portoscuso) are the best places to follow birdlife of both the natives and the migrants, such as the rare purple swamphen or the more common, but pretty pink flamingo.

(FONTE: www.sulcisiglesiente.eu – “copyright Sulcis Iglesiente”; “Archivio Foto – Sulcis Iglesiente”)  

Comments 150 Commenti »

 

(continua…)

Comments 25 Commenti »

 

(continua…)

Comments 57 Commenti »

 

(continua…)

Comments 1.791 Commenti »


0.1 Special bannerDomani, giovedì 10 Dicembre, in occasione del Terra Madre Day – giornata internazionale dedicata al "Gusto" come sinonimo di sostenibile e genuino – la Condotta Slow Food del Sulcis Iglesiente, con la collaborazione del Birrificio Artigianale Rubiu di Sant’Antioco, organizza un pasto celebrativo, dedicato ai cibi locali – buoni, puliti e giusti – di cui le produzioni Rubiu sono appunto esempio concreto.
Per l’occasione è previsto un incontro di presentazione della giornata Terra Madre Day, dell’attività di Slow Food e dell’esperienza di Rubiu nel nostro territorio (dalle ore 17 alle ore 18).
A seguire è prevista la proiezione del film "Super size me", un famosissimo documentario del regista indipendente Morgan Spurlock, che in prima persona per un mese ha mangiato solamente cibo della nota catena mondiale di fast food McDonald’s, tre volte al giorno, interrompendo contemporaneamente ogni attività fisica e documentando tutti i cambiamenti fisici e psicologici avvenuti.
La serata si concluderà degnamente con una cena conviviale dalle ore 20, con un menù degustazione in abbinamento alle birre Rubiu, offerto al prezzo speciale di 13euro per i soci della Condotta Slow Food (15 euro per i non soci). Per chi volesse partecipare alla cena è necessario prenotare.
L’evento e i festeggiamenti continueranno poi domenica 13 Dicembre con la giornata "Rubiu Produttore tra i Produttori". Dalle ore 10 del mattino fino alle ore 18, il birrificio Rubiu ospiterà all’interno dei propri locali (in viale Trento a Sant’Antioco) un piccolo Mercato dei Prodotti Artigianali.
Saranno presenti aziende del territorio che condividono con Rubiu la volontà di produrre cibi sani, genuini e pieni di carattere.
In occasione di questo evento festoso, Rubiu presenterà al pubblico le proprie birre in bottiglia e la nuova produzione, una birra fresca e speziata che ben si adatta ai sapori delle nostre tavole, compagna ideale per le prossime feste in arrivo. Le birre di Rubiu saranno poi abbinate ai prodotti in esposizione a partire dalle ore 12 sino alle 15.
Per entrambe le giornate l’ingresso è libero.
Per informazioni e prenotazioni:
Rubiu
Viale Trento, 22 – Sant’Antioco
Tel. 0781 1964107 – 347.8889981
Condotta Slow Food del Sulcis Iglesiente
Tel. 328.2924549
http://www.slowfood.com/terramadreday/welcome_it.lasso

Gioca con YOOX.COM


 

Comments 456 Commenti »

 
Sabato scorso, 5 Dicembre, è stata inaugurata la mostra di Mirò "Le lézard aux plumes d’or", nei locali del Museo dei Paleo Ambienti Sulcitani, presso la Grande Miniera di Serbariu a Carbonia. La mostra resterà nei locali del Museo fino al prossimo 7 febbraio.
L’evento è organizzato dalla Società Cooperativa Mediterranea in collaborazione con la Società Cooperativa Sistema Museo di Perugia.
Si tratta di un evento importante e di una mostra davvero affascinante del grande pittore surrealista spagnolo.
 
Prenota il tuo volo e risparmia!

Carbonia In mostra le litografie di Joan Mirò
Un pittore surrealista nella sala dei dinosauri
(di ANDREA SCANO – tratto da L’Unione Sarda)

Un surrealista fra i dinosauri. L’arte contemporanea incontra la storia della Terra nel museo Paleoambienti del Sulcis dove, per due mesi, si potranno ammirare quaranta litografie di uno dei massimi esponenti del surrealismo, Joan Mirò. Scienza e arte si sono sposate nella Grande miniera di Serbariu di Carbonia grazie all’intuizione dell’associazione temporanea di imprese, la Sistema Musei dell’Umbria e la coop. Mediterranea di Carbonia, nuovi gestori dei siti culturali della città. L’idea è stata semplice ed altrove, soprattutto nel resto della Penisola, è collaudata: abbinare tramite rassegne, mostre, esposizioni, campi diversi della cultura. «In tutto ciò esiste anche qualcosa di poetico», come sottolineato dall’assessore alla Cultura Maura Saddi, che sabato ha inaugurato la mostra assieme ai responsabili dell’Ati Teresa Diana e Gianluca Bellucci. Nel museo si possono apprezzare le quaranta litografie originali dell’artista spagnolo nato nel 1893 e scomparso nel 1983. Una mostra di simile importanza, tuttavia, per la Grande Miniera di Serbariu non è una novità: questa estate la sala Ex Forge ha infatti ospitato la rassegna dei pittori del Novecento come Picasso, Guttuso e De Chirico: «Questa è la via che continueremo a percorrere – ha annunciato il sindaco Tore Cherchi – l‘ex miniera si conferma luogo d’arte».
La mostra di litografie di Mirò, intitolata "Le lezard aux plumes d’or" (La lucertola dalle piume d’oro) è anche motivo di studio per i ragazzi grazie all’allestimento di due laboratori: il primo è destinato ai bambini delle materne e delle elementari (Libro d’artista), l’altro agli studenti delle medie, superiori e Università.


 

Comments 68 Commenti »

CARBONIA

 

(continua…)

Comments 149 Commenti »

 
 
CARBONIA
Abitanti: 30.447 – Altidudine: 111 m slm – Superficie: 145,63 km

La città di Carbonia nacque ufficialmentenel 1938, dopo due soli anni di lavori, allo scopo di garantire l’alloggio ai lavoratori dell’imponente bacino carbonifero a sud del rio Cixerri, nella zona Sirai Serbariu, all’ingresso della città. Il sito minerario è oggi sede di un importante Museo del Carbone con un’esposizione permanente sulla nascita della città. Il centro mantiene ancora oggi la sua struttura originaria d’impianto razionalista, molto semplice, imperniata su un rettifilo principale su cui si innestano vie secondarie perfettamente perpendicolari. A pochi chilometri dal centro, l’importante area archeologica di Monte Sirai, insediamento fenicio punico ben conservato composto da un’acropoli, la necropoli, iltofet ed alcune domus de janas da cui si gode il vasto panorama su tutto il Golfo di Palmas. Di grande interesse naturalistico la vicina laguna di Sant’ Antioco, presso la quale si possono osservare a distanza ravvicinata fenicotteri rosa, garzette, aironi, folaghe e avocette.

 
 
(FONTE: www.sulcisiglesiente.eu – "copyright Sulcis Iglesiente"; "Archivio Foto – Sulcis Iglesiente")  

Comments 278 Commenti »

CALASETTA

(continua…)

Comments 97 Commenti »